Asl Abruzzo: 1755 posti di lavoro entro il 2021

L'incremento dell’organico servirà a far fronte ai problemi di carenza di personale e consentirà di garantire il turnover tra i dipendenti

201

Numerosi posti di lavoro nel settore sanitario saranno creati in Abruzzo grazie ai nuovi piani triennali del fabbisogno di personale delle Asl. La Giunta regionale abruzzese ha approvato i programmi assunzionali delle Aziende Sanitarie Locali Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Pescara, Teramo, e Lanciano-Vasto-Chieti. Sono ben 1755 le assunzioni negli ospedali e nelle strutture sanitarie previste per i prossimi 3 anni.

La notizia è stata diffusa attraverso un comunicato pubblicato sul portale web del Dipartimento per la Salute e il Welfare della Regione Abruzzo, e un recente articolo Ansa. Il primo presenta i piani assunzioni Asl per il prossimo triennio dell’Azienda Sanitaria Locale Avezzano-Sulmona-L’Aquila (Als 1 Abruzzo), dell’Azienda Usl di Pescara e della Asl di Teramo, che prevedono l’inserimento di 1157 nuovi dipendenti. La nota Ansa annuncia il programma assunzionale per il prossimo triennio dell’Asl Lanciano-Vasto-Chieti (Als 2 Abruzzo), che porterà all’assunzione di altre 598 risorse.

In tutto, dunque, sono 1755 le unità di personale che saranno reclutate per lavorare nelle Asl. Questo incremento dell’organico servirà, in parte, a far fronte ai problemi di carenza del personale dell’Aziende. Inoltre, consentirà di garantire il turnover del personale, sostituendo i lavoratori andati in pensione, e di migliorare i servizi, ad esempio abbattendo le liste d’attesa.