Amazon: si fermano addetti alla distribuzione, Black Friday a rischio

Incroceranno le braccia gli addetti delle merci collegati ai poli di smistamento di Brandizzo (Torino) e Marene (Cuneo)

269

Hanno scelto i giorni immediatamente precedenti al Black Friday per incrociare le braccia gli addetti alla distribuzione delle merci collegati ai poli di smistamento di Brandizzo (Torino) e Marene (Cuneo) di Amazon. I due centri sono minori rispetto a quello di Torrazza Piemonte, ma la minaccia di sciopero dei corrieri vuole comunque essere un avvertimento all’azienda. Secondo quanto riferiscono gli stessi lavoratori, la protesta è stata indetta dalla Uil Trasporti del settore logistica per denunciare “i carichi di lavoro estenuanti” e chiedere più sicurezza sul lavoro. Il pacchetto è di 16 ore di sciopero, da domani, che si terranno senza preavviso. Lo sciopero riguarda i dipendenti delle aziende che si occupano della consegna degli ordini e non quelli della società. Lo precisa in una nota Amazon.

(repubblica.it)