Amazon è in espansione nel nostro Paese e ha avviato da tempo una massiccia campagna di recruiting, che ha portato già numerose assunzioni, di cui molte a tempo indeterminato. Il Gruppo creerà migliaia di nuovi posti di lavoro, anche grazie all’apertura di nuovi poli logistici su tutto il territorio nazionale.

Il Gruppo è in espansione nel nostro Paese e sta portando avanti un piano di investimenti in Italia che creerà mille posti di lavoro entro il 2019. Si tratta di un incremento dell’organico che riguarda varie sedi tra Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Lazio, Campania e Sardegna. Le assunzioni riguardano i poli logistici, gli uffici, i centri di smistamento e quelli per l’assistenza clienti e la ricerca del Gruppo, anche in vista di nuove aperture.

Amazon, infatti, sta portando avanti anche un programma di nuove aperture di Centri di Distribuzione in Lombardia, Piemonte, Lazio, Veneto, Campania, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Si tratta, nello specifico, del nuovo centro logistico di Spilamberto, in provincia di Modena, del nuovo magazzino di Casirate d’Adda, in provincia di Bergamo,  del nuovo polo logistico di Torrazza Piemonte e del nuovo centro smistamento di Brandizzo in provincia di Torino, del nuovo deposito di Buccinasco, in provincia di Milano, del nuovo centro distributivo di Crespellano, vicino a Bologna, e del nuovo centro logistico di Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini. E, ancora, del nuovo deposito di smistamento di Arzano, in provincia di Napoli, del nuovo magazzino di Roma e del nuovo centro distributivo di Colleferro, in provincia di Roma, del nuovo polo logistico di Verona e del nuovo magazzino di Fiume Veneto, in provincia di Pordenone.

Le offerte di lavoro Amazon sono rivolte, generalmente, a diplomati, laureati e laureandi. Sia professionisti esperti, a vari livelli di carriera, che giovani al primo impiego, per i quali sono disponibili anche opportunità di tirocinio. Ai candidati si richiedono, generalmente, la conoscenza della lingua inglese e, data la natura delle funzioni, competenze informatiche. Per alcune posizioni è gradita la conoscenza anche di altre lingue straniere, in particolare Tedesco, Francese e Spagnolo.