Almaviva, cassa integrazione prolungata fino a settembre

641

Si e’ conclusa al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la riunione per esaminare la situazione aziendale e occupazionale del sito di Palermo della societa’ Almaviva Contact. Presenti all’incontro, i rappresentanti dell’azienda, delle organizzazioni sindacali, della Regione Siciliana e del Comune. Il tavolo e’ stato presieduto dal sottosegretario Stanislao Di Piazza. “Al termine di un approfondito dibattito, le Parti hanno concordato sulla necessita’ del ricorso ad un ammortizzatore sociale di tipo conservativo per il quale hanno condiviso di proseguire il confronto in sede aziendale nella giornata del 3 febbraio”, si legge in una nota del ministero. L’Azienda ha dato la “disponibilita’, ove si condivida la prosecuzione della gestione dell’esubero in chiave conservativa, a proseguire nel ricorso all’ammortizzatore sociale sino al 30 settembre 2020 con percentuali di riduzione differenti per le varie commesse”. Le organizzazioni sindacali hanno ribadito “le preoccupazioni per la situazione occupazionale dell’azienda anche in relazione allo specifico contesto territoriale auspicando l’individuazione di soluzioni strutturali ai problemi evidenziati”.