Eutanasia e suicidio assistito: studiosi a Roma per una strategia pro life globale

435

Il fine-vita sarà il tema caldo per l’intero mese di settembre. Mentre scorre velocemente il countdown per la decisione della Corte Costituzionale, attesa per martedì 24, nei giorni immediatamente precedenti avrà luogo la Conferenza Internazionale di Matercare sulla sanità cattolica, in programma il prossimo 20 settembre all’Istituto Maria SS. Bambina, in via Paolo VI 21, in Vaticano.

L’incontro, sul tema ‘Eutanasia e suicidio assistito: un problema globale’ vedrà la partecipazione di esperti a tutti i livelli: giuristi, bioeticisti, medici, scienziati, nel corso di una giornata di dibattito, interamente in lingua inglese.
I relatori, provenienti per lo più dagli USA e dal Canada, racconteranno lo “stato dell’arte” riguardo alle legislazioni sul fine vita in Nord America, nel Regno Unito e in Svezia. Pro Vita & Famiglia sarà l’unica associazione italiana presente al convegno, con la partecipazione del presidente Toni Brandi, che si soffermerà sullo scenario giuridico e culturale italiano.
Tra gli interventi in programma spicca quello di Alex Schadenberg, presidente dell’Euthanasia Prevention Coalition Canada, che illustrerà la situazione generale nel mondo riguardo all’eutanasia, con particolare riguardo alla tutela dell’obiezione di coscienza.
Si tratta di una grande occasione per fare il punto della situazione sul tema del fine vita e per proporre una strategia comune a livello globale. L’argomento coinvolge davvero tutti e va fatto conoscere in un linguaggio adeguato, in tutta la sua complessità, secondo parametri alternativi agli schemi della dominante “cultura della morte”.
La conferenza si svolgerà dalle 9.30 alle 16.40, con pausa pranzo dalle 12.30 alle 15.
Sia la sessione mattutina che quella pomeridiana si concluderanno con il dibattito e la possibilità di porre domande ai relatori.
L’evento si tiene nell’ambito del congresso Wither/Whiter Catholic Health Care, che si svolge anch’esso presso l’Istituto Maria SS. Bambina, dal 18 al 22 settembre.
Mater Care International è un gruppo internazionale di ostetrici e ginecologi cattolici, che ha adottato un’opzione preferenziale per madri e bambini. La missione di Mater Care è quella di portare a realizzazione i principi dell’enciclica Evangelium Vitae, con particolare riferimento alla vita e alla salute di madri e bambini nati e non nati, attraverso nuove iniziative di servizio, formazione, ricerca e sostegno progettate per ridurre i tassi di aborto in tutto il mondo, la mortalità materna e perinatale e la morbilità nei paesi in via di sviluppo.