Vaccini, verso l’obbligo per il personale scolastico

98

“L’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale per il personale scolastico e’ un’ipotesi assolutamente percorribile: come ultima ratio sono d’accordo”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine di una serie di sopralluoghi a Catanzaro. “Non c’e’ dubbio – ha sostenuto Costa – che ci sono ancora alcuni temi sui quali dobbiamo confrontarci e prendere decisioni. Uno e’ certamente quello dei trasporti, perche’ su questo una riflessione dobbiamo farlo. E ovviamente il tema centrale diventa la scuola. Non possiamo permetterci di non re-iniziare l’anno scolastico in presenza, perche’ la scuola per i nostri ragazzi non e’ solo un luogo per l’apprendimento ma anche un luogo di formazione e inclusione e quindi ha anche una valenza sociale. E’ chiaro – ha rilevato il sottosegretario alla Salute – che per raggiungere questo obiettivo non possiamo prescindere dalla vaccinazione del personale scolastico, docente e non docente: abbiamo formulato una richiesta precisa a tutti i governatori delle Regioni di farci avere entro il 20 agosto i numeri precisi del personale non vaccinato. Noi confidiamo in questi giorni e settimane di far comprendere quanto sia importante la loro vaccinazione per centrare l’obiettivo della scuola in presenza. E’ chiaro che se il problema dovesse persistere, credo – ha aggiunto Costa – che l’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale per il personale scolastico sia un’ipotesi assolutamente percorribile, sulla quale come ultima ratio sono d’accordo e la sostegno”.

Costa, infine, ha definito “importante vaccinare anche i giovani, dobbiamo dirlo con forza perche’ se e’ vero che un giovani che si contagia raramente puo’ avere conseguenze gravi ma i giovani contagiati permettono al virus di continuare a circolare e se il virus circola si possono generare nuove varianti e questo e’ uno scenario che dobbiamo evitare. Ecco perche’ – ha concluso il sottosegretario alla Salute – e’ importante che anche i giovani si vaccinino”.