Studenti Millennial molto attivi su alternanza scuola-lavoro

225

Determinati ma poco resilienti, partecipano di più ad attività extrascolastiche, soprattutto di alternanza scuola-lavoro, rendono molto quando hanno una forte interazione con compagni e docenti, crescono in coesione sicurezza e fiducia se i professori gli assegnano mansioni e responsabilità. Hanno però maggiori dubbi su cosa fare dopo la scuola, a partire dalla scelta di iscriversi o meno all’università: il 5,5% in più, rispetto ai coetanei dell’anno prima, pensa di non iscriversi a un corso di laurea dopo la maturità. Sono alcune delle evidenze della Ricerca Teens’ Voice condotta dall’Università La Sapienza di Roma e Il Salone dello studente Campus Orienta. La ricerca propone un’analisi accurata su valori e aspettative della generazione millennial e della generazione Z, in relazione ai loro principali ambiti di riferimento: scuola, società, lavoro. L’analisi presenta una copertura omogenea sui giovani italiani perché svolta in 12 città del Nord, Centro e Sud Italia durante i saloni dello studente Campus Orienta 2018/2019, la più importante manifestazione italiana dedicata alle scelte post-diploma. Il campione intervistato comprende 1.097 studenti fra i 17 e i 22 anni, per la maggior parte iscritti al 4° (31%) e 5° anno della scuola secondaria superiore (65%), in prevalenza 19enni (47,2%) e quindi prossimi all’esame di maturità.