Sostegno, il 70% delle cattedre assegnato ai precari

278

“I dati ufficiali dicono che vi sono province con il 70% dei posti senza titolare. Occorrono quindi docenti specializzati, da immettere in ruolo alla svelta ed in modo mirato. Peccato che al Muir si operi senza essere coscienti di questo: in occasione del IV ciclo Tfa sostegno, i posti messi al bando furono gestiti dall’allora ministro Marco Bussetti nel peggiore dei modi, assegnandoli non in base alle esigenze territoriali ma assecondando le richieste degli atenei universitari. Tanto e’ vero che a delle province con 3 mila cattedre vacanti, come Torino, andarono l’ombra dei posti”. Lo afferma l’Anief in una nota. “E anche l’organizzazione delle prove d’accesso fu a dir poco deficitaria, con l’introduzione di una soglia ‘mobile’ per la preselettiva diversa di regione in regioni e l’ammissione allo scritto oltre la sufficienza considerata invece utile in tutti i concorsi pubblici”, prosegue il sindacato, secondo cui “e’ bene che la nuova ministra non cada negli stessi errori, in modo cosi’ da attivare dei corsi regolari per molti di piu’ dei 20 mila docenti pensati”.