Scuole, al lavoro per semplificare l’iter per la sicurezza dei plessi

252

Uno scambio di lettere, tra il ministro dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca, Lorenzo Fioramonti, e il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, non soltanto per augurarsi “buon lavoro” ma per mettere le basi di un impegno a raggiungere un obiettivo comune: finanziare e accelerare la spesa per l’edilizia scolastica. “Auguriamoci buon lavoro insieme perche’ quello che ci aspetta dipende da noi”, ha scritto il ministro in una lettera indirizzata ai sindaci. Fioramonti ha indicato gli obiettivi prioritari per il governo: intervenire sulla sicurezza degli edifici scolastici – attraverso un impiego piu’ celere degli stanziamenti, che comunque, aumenteranno; dando nuovo impulso all’Osservatorio per l’edilizia scolastica per favorire “un dialogo sempre aperto, un confronto serrato, perche’ alla presentazione di un problema segua una soluzione, senza perdite di tempo”; istituendo una task force che sia di supporto agli enti locali nella gestione dei bandi e delle procedure – sistema integrato 0-6. Fioramonti ha anche ringraziato i sindaci e l’Anci per “il ruolo di sensibilita’ e proposta” nell’introduzione dell’insegnamento di educazione civica, oggetto di una proposta di legge di iniziativa popolare per la quale sono state raccolte oltre centomila firme.