Scuola, a Roma bando per progetti innovativi: in palio 20.000 euro

253

Un concorso rivolto alle scuole pubbliche capitoline per realizzare progetti che migliorino la qualita’ della vita scolastica e contribuiscano a sottolineare l’essenzialita’ dell’istituzione ‘scuola’ quale primo e fondamentale presidio formativo del territorio: in palio un premio di 20.000 euro per i vincitori. E’ l’iniziativa, promossa dall’Osservatorio ‘Roma! puoi dirlo forte’, presentata a Roma da Tobia Zevi, presidente dell’Osservatorio, e da Enrico Montesano, nel corso di una conferenza stampa all’Istituto Regina Margherita. Il contest e’ riservato a studenti, genitori, dirigenti scolastici, docenti e personale tecnico-amministrativo delle scuole primarie, medie inferiori e superiori della Capitale. Per partecipare, compilare l’apposita domanda su www.romasiprogettaascuola.it, dal primo novembre al 31 marzo. I progetti caricati sul sito e approvati dal promotore compariranno sul portale di “Roma si progetta a scuola” e potranno essere votati online dagli utenti. Il risultato della votazione verra’ tenuto in significativa considerazione dalla giuria nella sua valutazione finale. “Noi siamo abituati a mettere insieme studio e azione – ha osservato Tobia Zevi – una recente indagine sulle scuole romane che abbiamo promosso ci ha segnalato tanta fiducia da parte dei cittadini nella scuola, ma anche tante cose che non vanno. Per questo vogliamo deporre un seme, una piccola iniziativa che ci permette di ribadire tre cose: la scuola e’ al centro del futuro della citta’; protagonista deve essere sempre chi la scuola la vive; la rete puo’ essere un formidabile strumento per innescare processi dal basso invece dei troppi progetti calati dall’alto”. Gli ha fatto eco Enrico Montesano: “La scuola e’ fondamentale. Tutto parte da qui. E’ qui che si devono formare cittadini onesti e intelligenti, perche’ cambiano mentalita’ e modo di pensare. Invece di fare i furbi, facciamo le persone intelligenti”.