Presidi sul piede di guerra, pronta manifestazione davanti al Ministero dell’Istruzione

59

“Nessuna risposta e’ giunta dal ministero dell’Istruzione a seguito del documento trasmesso da Dirigentiscuola, l’associazione che rappresenta presidi e dirigenti scolastici italiani, il 15 giugno scorso, con il quale e’ stato proclamato lo stato di agitazione della dirigenza scolastica”. “Davanti all’indifferenza del dicastero – fa sapere l’associazione in una nota – si e’ deciso di mettere in atto le dovute azioni di protesta e di lotta, a partire da una manifestazione dei dirigenti membri, aperta a quanti volessero aderire, organizzata per giovedi’ 8 luglio p.v., dalle ore 11.00 alle ore 13.00, davanti al ministero. La protesta proseguira’ i primi di settembre, in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico, con un sit-in e sciopero della fame e della sete ad oltranza, nonche’ con la disobbedienza civile per tutte le mancanze del ministero”.