Nelle scuole dell’Emilia Romagna mancano 1100 collaboratori Ata

295

Nelle scuole dell’Emilia-Romagna c’e’ carenza di collaboratori scolastici, gli Ata. Ne mancano all’appello ben 1.500 per Sgb, che oggi ha promosso un presidio davanti all’Ufficio scolastico regionale a Bologna proprio per protestare contro una situazione diventata ormai “drammatica” che si traduce in “minor qualita’, insufficiente qualita’ delle pulizie delle nostre scuole, assolutamente inadeguata sorveglianza”, e per chiedere nuove assunzioni. Secondo i calcoli del sindacato di base, infatti, l’Emilia-Romagna ha sofferto in particolare, di essere la regione con il “maggior aumento di studenti di popolazione in eta’ scolare e in proporzione maggiore i tagli di personale Ata negli ultimi 15 anni”, spiega Francesco Bonfini di Sgb. Risultato? “Mentre prima un collaboratore scolastico sorvegliava un corridoio con circa 100 studenti adesso lo stesso collaboratore sorveglia, pulisce e da’ supporto a un corridoio con 200 studenti. È chiaro che in queste condizioni la tragedia e’ sempre dietro l’angolo e puo’ succedere ogni momento”. Al megafono, ricorda che un caso come quello successo a Milano (a fine ottobre un bambino di una scuola elementare morto dopo essere caduto dalle scale, ndr) “non e’ un caso strano: il caso strano e’ che tragedie cosi’ non succedano ogni giorno” vista la progressiva diminuzione del personale Ata.