“Insegnanti, serve un nuovo piano straordinario di assunzioni”

222

Sono 600 mila i partecipanti ai concorsi ordinari e straordinari per la scuola secondaria per 70 mila cattedre assegnate in supplenza annuale o al termine delle attivita’ didattiche. Per l’Anief e’ evidente “come le soluzioni politiche non siano state adeguate alla violazione della normativa comunitaria, nonostante pensino il contrario i giudici italiani, perche’ dal 2015 ad oggi e’ cresciuto in maniera sponenziale il precariato scolastico: nell’ultimo anno e’ stata superata la quota storica dei 187 mila i supplenti con contratto in scadenza 31 agosto o 30 giugno, a fronte di un organico complessivo di circa 770 mila cattedre”. La risposta non puo’ che essere una, per Marcello Pacifico, presidente del giovane sindacato: “prevedere un nuovo piano straordinario di assunzioni su tutti i posti vacanti e disponibili riservato ai precari con 36 mesi di servizio inseriti nelle graduatorie di istituto e nelle graduatorie ata 24 mesi entro il 1 settembre. Stiamo parlando di un esercito di lavoratori che continuano a rimanere ai margini della scuola, pur in presenza, considerando i prossimi pensionamenti, di quasi 200 mila cattedre libere. E’ ora di pensare a modalita’ innovative che portino alla loro stabilizzazione, anche direttamente da graduatoria d’istituto, utilizzando il nuovo sistema della ‘call veloce’ senza dimenticare gli Ata ed educatori”.