Il Piano Sud parte dalle scuole: lotta alla povertà educativa

33

“La lotta alla povertà educativa è la priorità delle priorità se vogliamo davvero ottenere il riscatto del Mezzogiorno e un rilancio prima culturale e poi economico. Oggi diamo un segnale importante inserendo gli investimenti in istruzione tra i punti principali del piano presentato dal presidente Conte con i ministri Azzolina e Provenzano. Scuole aperte tutto il giorno, lotta alla dispersione scolastica e alle disuguaglianze, riduzione dei divari territoriali nelle competenze e potenziamento dell’edilizia scolastica sono gli strumenti che, insieme a una forte valorizzazione del ruolo dei docenti e a una nuova centralità delle politiche per le famiglie, i minori e i giovani in generale, possono rappresentare la leva su cui poggiare la ripresa di questi territori a forte rischio di marginalità e contaminazione mafiosa. La lotta alla povertà educativa si combatte ogni giorno con diversi strumento e per noi rappresenta, al Sud e non solo, una priorità politico che la maggioranza di governo dovrà fare propria e nutrire di idee innovative e risorse adeguate”. Lo afferma il capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura Paolo Lattanzio.