Il ministro: “A settembre a scuola in presenza senza paura”

60

“Quello che sara’ a settembre sara’ una Scuola in presenza che non ha paura degli strumenti. Una Scuola in presenza in cui vorrei che la parte cruciale della presenza sia la costruzione del vivere insieme e che questi strumenti servono per aprire. Mi piacerebbe che la dad sia usata affinche’ una Scuola di Palermo e una di Mirandola facessero lezione insieme e ci si collega per scambiarsi dei momenti di condivisione. Cosi’ la Scuola non e’ virtuale ma virtuosa. La presenza va riempita di senso, presenza e condivisione”. Cosi’ il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi intervenendo alla tavola rotonda “La Scuola dell’inclusione” promossa dalla Flc Cgil.