Concorsi Scuola 2020 Docenti: chi può partecipare, ecco tutti i requisiti dei bandi

305

Nuovi Concorsi Scuola per Docenti nel 2020, il decreto legislativo approvato dal consiglio dei ministri, firmato da Mattarella e pubblicato successivamente in gazzetta ufficiale prevede la pubblicazione di nuovi Concorsi per la Scuola dedicati ai docenti, anche quelli precari, in questo articolo andremo a vedere in maniera dettagliata chi può accedere alle procedure concorsuali e quali sono i requisiti richiesti per potervi partecipare.

bandi di concorso per la scuola previsti dal Decreto Scuola 2020 sono due un bando straordinario ed un bando ordinario, per quanto riguarda il bando straordinario potranno partecipare solamente coloro che hanno già maturato una certa esperienza come insegnanti, mentre per quanto riguarda il bando ordinario sarà aperto a tutti anche coloro che non hanno mai insegnato, in questo articolo ci soffermiamo sui requisiti di accesso a questo bando andando a vedere anche chi potrà accedere.

Concorso Ordinario Docenti 2020 i Requisiti

Per questo bando il Miur mette a disposizione 24.000 posti che riguarderanno la scuola secondaria di I e II grado, i requisiti di accesso per questo bando dipendono dalla cattedra per la quale si concorre, ad esempio per coloro che si candidano come docenti di sostegno i requisiti prevedono dei titoli aggiuntivi oltre alla laurea richiesta per i posti comuni, mentre per gli ITP (Insegnanti Tecnico Pratici) ancora per qualche anno saranno validi i requisiti dei precedenti concorsi.

Requisiti per i Posti Comuni

Per quanto riguarda i posti comuni i candidati dovranno possedere il titolo che sia coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso, nella maggior parte dei casi parliamo della leaure magistrale o a ciclo unico o anche di un diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, per avere maggiori informazioni e approfondire questo aspetto vi suggeriamo di consultare il Decreto Ministeriale 259/17.

Sempre per quanto riguarda i posti comuni il possesso della laurea non è sufficiente, i candidati dovranno possedere anche:

  • l’abilitazione specifica su classe di concorso o in alternativa
  • i 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, conseguibili durante il percorso universitario o anche in un secondo momento (rivolgendosi alle varie Università che hanno previsto corsi di questo genere).

Requisiti per il Sostengo

Vediamo ora quali sono i requisiti per coloro che si candidano come docenti di sostegno.

In questo caso i requisiti sono gli stessi previsti per i posti comuni, cioè possesso dell’abilitazione all’insegnamento specifica su classe di concorso oppure della laurea e dei 24 CFU, a questi requisiti il bando prevede il possesso anche del titolo di specializzazione (partecipando, ad esempio, all’ultimo TFA Sostegno).

Ricordiamo inoltre che in questo caso i candidati che possiedono tutti i requisiti possono presentare la candidatura sia per i posti comuni che per il sostegno.

Requisiti per gli ITP

Per gli ITP il discorso dei requisiti è differente, per questa categoria di candidati i requisiti di accesso non muteranno fino all’anno scolastico 2024/2025, per loro il requisito richiesto è il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore, come prevede la tabella B del DPR 19/2016 successivamente modificato dal decreto legislativo 259/2017.

Dal 2026 anche per gli ITP i requisiti saranno modificati, anche per loro sarà necessario il possesso della  laurea e i e 24 CFU nella discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.