Anief: “A metà novembre i presidi sono ancora a caccia di supplenti”

252

“Sul precariato scolastico si sta superando la soglia del buon senso. Accade che un dirigente scolastico di un istituto professionale di Rho, nella citta’ metropolitana di Milano, decide di pubblicare un post sul suo profilo Facebook con le caratteristiche delle materie di insegnamento di cui e’ sguarnita la scuola che dirige: matematica, scienze, tecnologie elettriche ed elettroniche; 18 ore in classe fino a giugno. Solo che non e’ un caso isolato: sta diventano una spiacevole consuetudine”. E’ quanto si legge in una nota dell’Anief. Secondo Orizzonte Scuola, si tratta del “genere di cattedra nel Nord e’ spesso carente di professori. In aula riescono ad entrare anche i docenti con il solo titolo di studio universitario competente. Infatti, prima di rivolgersi alla Rete, il dirigente scolastico aveva provveduto a contattare i docenti dai curricula, ma senza successo perche’ avevano gia’ avuto cattedre assegnate o vivevano lontano”.