Ue rivede al ribasso stime di crescita Pil Italia per il 2020: 0,3%

Il Belpaese è fanalino di coda per crescita, penultime sono Francia e Germania con l'1,1%. La crescita più alta si registra a Malta con il 4%

248

La Commissione Europea rivede al ribasso la crescita dell’Italia per il 2020. Secondo le previsioni economiche di inverno, il Pil italiano salira’ dello 0,3% (quelle d’autunno indicavano lo 0,4%). L’Italia e’ fanalino di coda nell’Ue per crescita, penultime sono Francia e Germania con l’1,1%. La crescita piu’ alta si registra a Malta, in Romania e in Irlanda, rispettivamente con 4%, 3,8% e 3,6% nel 2020.

“Nel quadro di un rallentamento generale della crescita economica dell’eurozona, il rallentamento e’ piu’ accentuato in Italia. Il Paese risente come altri di alcuni fattori esterni, in particolare su industria e export, ma ci sara’ bisogno di lavorare molto”. Lo ha detto il commissario europeo agli Affari Economici, Paolo Gentiloni, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle previsioni economiche d’autunno. “Sono certo che il governo instaurera’ un dialogo con la Commissione perche’ questo lavoro vada nella giusta direzione”, ha aggiunto Gentiloni.