Tim accende il 5G e presenta i servizi digitali del futuro

245

Tim accende il 5G a Rimini in occasione del 40esimo Meeting per l’Amicizia fra i Popoli in programma negli spazi della Fiera da oggi al 24 agosto. Lo riferisce l’azienda, main partner dell’evento, in una nota spiegando che sara’ l’occasione per illustrare le potenzialita’ del 5G attraverso alcuni esempi di applicazioni digitali e servizi innovativi che contribuiranno allo sviluppo tecnologico del Paese. Per l’intera durata della manifestazione, Tim sara’ presente nella Hall Centrale di Rimini Fiera con un’area dedicata alla nuova tecnologia, dove i visitatori avranno la possibilita’ di testare alcune tra le piu’ significative applicazioni 5G gia’ disponibili. Si potranno effettuare visite immersive da remoto in virtual reality a musei e luoghi storici di tutta Italia (ad esempio Piazza Navona a Roma) attraverso speciali visori, con la possibilita’ di dialogare nello stesso ambiente virtuale con una guida turistica collegata a distanza. Si potra’ scoprire la Smart City Control Room di Tim che rappresenta il “cervello” della futura smart city in cui sara’ possibile visualizzare su schermo i dati raccolti tramite sensori connessi alla rete mobile di Tim, utili per una gestione intelligente del traffico, dei parcheggi, dell’illuminazione stradale, della raccolta dei rifiuti o del monitoraggio ambientale utilizzando i mezzi pubblici che si trasformano in questo modo in vere e proprie centraline di controllo della qualita’ dell’aria (Bus As a Sensor). Si potra’ anche sperimentare la “panchina intelligente” (smart bench), uno degli oggetti connessi alla Smart City Control Room e dotata di collegamenti wi-fi, interfacce USB per ricarica cellulare e seduta con elementi multimediali.

Spazio anche alle applicazioni 5G dedicate all’entertainment digitale, con la possibilita’ di provare l’intero catalogo Timgames (tra cui MotoGP19, Ride, Grid) utilizzando i nuovi smartphone 5G come console di gioco, oppure ascoltare le playlist musicali della postazione Timmusic. Sara’ inoltre possibile – sottolinea Tim nella nota – provare il video streaming immersivo a 360 gradi, con le immagini dell’ultima edizione del Giro d’Italia e del Rally Legend di San Marino 2018. Un’area sara’ dedicata ad alcune delle piu’ interessanti startup digitali accelerate dal programma di Open Innovation Tim Wcap e diventate nel tempo realta’ imprenditoriali di successo in diversi settori. Tra queste ci sara’ To Be che ha sviluppato soluzioni per la trasmissione di dati tramite la luce a LED basate sul Li-Fi (Light Fidelity), una tecnologia innovativa che e’ stata sperimentata con successo da Tim e To Be presso il Parco Archeologico di Pompei (grazie ad un accordo nell’ambito del progetto Smart@POMPEI frutto di una Convenzione Operativa tra il Mibac e il Cnr). Questa tecnologia e’ stata declinata dalla startup anche per il settore education tramite To Be Kids, una particolare lampada intelligente che trasmette sui device contenuti per bambini preselezionati e sicuri (come giochi, libri educativi, cartoni animati). Per l’education ci saranno anche le soluzioni Kaitiaki, con un servizio online che analizza i profili social dei figli, riconosce minacce o pericoli e invia allarmi in tempo reale ai genitori, garantendo la privacy dei ragazzi. Inoltre Mash&Co, un’app per bambini in eta’ prescolare basata sulle avventure di Mash e Periwinkle e Marshmellow Games, l’App per bambini in eta’ scolare che presenta le materie di studio in modo innovativo e divertente. Art Stories infine e’ l’App che accompagna i bambini, e gli adulti con loro, alla scoperta delle bellezze dell’arte, della storia e dell’architettura. Per il settore dei beni culturali saranno presentate le soluzioni di Smart Factory, una start up specializzata nello sviluppo di applicazioni digitali in questo campo (digital humanities). Infine per il settore ambiente sara’ presente TreeVoice, con un dispositivo di controllo basato sull’Internet of Things (IoT) che monitora la stabilita’ degli alberi. Un algoritmo di intelligenza artificiale valuta l’elasticita’ del legno, la verticalita’ del fusto e la resistenza al vento e, se la pianta oscilla in modo sospetto, lancia un allarme, prevenendo possibili crolli.