Tasse “troppo alte”, un italiano su tre giustifica l’evasione fiscale

È quanto emerge dal Rapporto "Italia 2020" Eurispes: per il 25,1% non è grave solo se compiuta da chi fa fatica a sostenere la pressione fiscale

273

Le tasse in Italia sono “troppo alte” e “più della metà degli italiani tende a giustificare l’evasione in determinate situazioni”. E’ quanto emerge dal Rapporto ‘Italia 2020’ Eurispes. La maggior parte dei cittadini, in qualche misura, “giustifica l’evasione fiscale: per il 25,1% non è grave solo se compiuta da chi fa fatica a sostenere la pressione fiscale; per il 19,6% è grave per chi possiede grandi patrimoni; per il 9% non è grave perché in Italia la pressione fiscale è eccessiva”. La sanzione più giusta per i grandi evasori, secondo gli intervistati, è il sequestro dei beni per quattro italiani su dieci (40,9%), multe e sanzioni economiche e amministrative per tre su dieci (29,6%). Mentre il 17,3% crede il carcere sia la giusta sanzione.