Stangata sulle vacanze, confermata quest’anno la speculazione nei luoghi turistici

239

L’Istat non conferma i dati preliminari dell’inflazione di agosto, che scende a +0,4% su base annua, dal +0,5% precedente. “Ottima notizia il rallentamento dell’inflazione. Purtroppo viene invece confermata la stangata sulle vacanze. Dopo i rincari intollerabili di luglio, infatti, in agosto proseguono i rialzi bulgari per chi è in ferie, in particolare nel settore trasporti: dal +31,7% del trasporto aerei passeggeri al +12,9% dei pacchetti vacanza nazionali. Una speculazione bella e buona” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Meglio è andata per chi è dovuto rimanere a casa. La bassa inflazione a +0,4%, significa, per una coppia con due figli, la famiglia tradizionale di una volta, avere una maggior spesa annua complessiva di ‘soli’ 109 euro. Per una coppia con 1 figlio, il rialzo è di 99 euro su base annua, per una famiglia media, l’incremento dei prezzi si traduce in un aumento del costo della vita di 74 euro in più nei dodici mesi. Per un pensionato con più di 65 anni, il rincaro annuo complessivo è pari a 29 euro, 46 euro per un single con meno di 35 anni” conclude Dona.