Ristori Alitalia, via libera Ue ad aiuto da 12,8 milioni

Si aggirano attorno ai 100 milioni le risorse complessive che il governo si appresta a stanziare per la compagnia di bandiera

58

La Commissione Ue ha approvato un aiuto di 12,8 milioni di euro stanziato dall’Italia per compensare Alitalia per gli ulteriori danni subiti a causa della pandemia di coronavirus. Lo annuncia l’Antitrust Ue. La misura approvata oggi consente all’Italia di compensare ulteriormente i danni diretti subiti da Alitalia nel mese di gennaio 2021. Per la Ue la misura è proporzionata, e dopo l’analisi dei danni rotta per rotta ha rilevato che “il risarcimento non va oltre quanto necessario” per compensarli.

Il via libera di Bruxelles arriva dopo altre tre decisioni simili prese il 4 settembre 2020, il 29 dicembre 2020 e il 26 marzo 2021 per approvare le misure del governo italiano volte a risarcire Alitalia per i danni subiti dalle restrizioni causate dal Covid. L’importo totale dei ristori a favore della compagnia approvati finora dalla Commissione Ue ammonta a oltre 310 milioni di euro.

Ammonterebbero a 100 milioni, secondo quanto si apprende da fonti di governo, le risorse che il governo si appresta a stanziare nel prossimo decreto sostegni per garantire l’operatività di Alitalia. In una nota il Mise aveva spiegato che la cifra non era paragonabile ai prestiti ponte del passato pari a 900 e 400 milioni.