Pensioni Quota 100, allarme del Cnel: rischio buco previdenziale

"E' necessario fare una valutazione attenta sul trade off fra costi e benefici di questa misura"

273

Quota 100 pensioni pone riflessioni in ‘uscita’. Lo spiega il Cnel secondo cui “è necessario fare una valutazione attenta sul trade off fra costi e benefici di questa misura Oggi però si pone il problema urgente di come ‘uscire’ da Quota 100”. In particolare, secondo il Cnel “occorre evitare che la sua fine, prevista per il 2021, crei un ‘buco previdenziale’ di alcuni anni, lasciando scoperte le coorti di lavoratori interessati. Si tratterà di ricercare e precisare strumenti di flessibilità in uscita verso il pensionamento, che tengano conto delle condizioni delle persone e dei loro percorsi di lavoro (lavori gravosi, lavoratori precoci, etc.)”.  Non solo. Uno scenario su quota 100 pensioni è stato tracciato dall’Ufficio parlamentare di Bilancio nel suo ultimo report. Stando a questa analisi negli ultimi mesi del 2021, ossia il periodo di chiusura per richiedere questa forma di pensionamento anticipato (62 anni e 38 di contributi minimi), potrebbe esserci una corsa last minute agli sportelli di Caf e patronati per aderire in extremis a quota 100 pensioni.

(affaritaliani.it)