Istat: economia a forte rischio ribasso a causa del Coronavirus

Nel quarto trimestre 2019, il prodotto interno lordo ha registrato una variazione congiunturale negativa pari allo 0,3%

257

Le prospettive economiche internazionali “rimangono caratterizzate da rischi al ribasso condizionati dall’evoluzione dell’emergenza sanitaria in corso che ha accresciuto le pro-babilità di un forte rallentamento”. Lo scrive l’Istat sulla Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana riferita a febbraio spiegando che l’economia italiana “si affaccia a questa fase di forte instabilità con livelli di attività che, nell’ultimo trimestre del 2019, hanno mostrato diffusi segni di flessione. Nel quarto trimestre, il prodotto interno lordo ha registrato una variazione congiunturale negativa pari allo 0,3%.

A gennaio 2020 si stima, per le vendite al dettaglio, una variazione congiunturale nulla in valore e un lieve aumento in volume (+0,1%) rispetto a dicembre. Lo rileva l’Istat sottolineando che su base tendenziale a gennaio si registra una crescita dell’1,4% in valore e dell’1,3% in volume. Rispetto a dicembre le vendite dei beni alimentari sono in aumento sia in valore sia in volume (+0,8%) mentre quelle dei beni non alimentari calano dello 0,4% in valore e dello 0,3% in volume