Intesa Sp-Ubi, nascerà la banca dei territori: previste 2500 assunzioni

Programmata la creazione di 4 nuove Direzioni regionali a Bergamo, Brescia, Cuneo e Bari, ciascuna con una rete di circa 300-400 filiali a elevata autonomia creditizia

314

Una nuova banca con un forte legame con i territori e le economie delle aree di presenza. Sarebbe questo, secondo quanto si apprende, uno degli obiettivi del progetto di integrazione tra Intesa Sanpaolo e UBI. Prevista la creazione di 4 nuove Direzioni regionali a Bergamo, Brescia, Cuneo e Bari, ciascuna con una rete di circa 300-400 filiali a elevata autonomia creditizia, autonomia gestionale e facolta’ di credito fino a 50 milioni per ogni responsabile di Direzione regionale, autonomia di spesa e di gestione delle risorse. Del progetto fa parte la creazione di un centro di eccellenza per l’agricoltura a Pavia che coordinerà tutte le attività del Gruppo nel settore.

Previste ulteriori erogazioni di credito per 10 miliardi di euro all’anno nel triennio 2021-2023. In programma l’Istituzione dei Consigli del Territorio: si tratta di “cabine di regia” per il coordinamento degli interventi formati da esponenti della banca e personalità di spicco del tessuto locale. Prevista anche la valorizzazione del brand UBI Banca nei territori di riferimento se con l’analisi di gradimento rivolta ai clienti dovesse risultare migliore di Intesa Sanpaolo.

Nel campo della sostenibilità e del sociale prevista la stipula di accordi a beneficio delle comunità locali e la costituzione di una Impact Bank leader, con una nuova unita’ basata a Brescia, Bergamo e Cuneo. Gli interventi nel campo della sostenibilità e del sostegno sociale al territorio previsti da UBI Banca standalone saranno raddoppiati. In programma anche l’assunzione di 2.500 giovani (assunzione di un giovane ogni due uscite volontarie), per oltre la meta’ nei territori di Bergamo, Brescia, Pavia, Cuneo e nel Sud Italia. I responsabili delle nuove Direzioni regionali di Bergamo, Brescia, Cuneo e Bari e del centro di eccellenza per l’agricoltura di Pavia saranno di emanazione UBI Banca. Sarà mantenuto il personale di UBI Banca nei territori di appartenenza. Infine sarà lanciato un programma per lo sviluppo dei talenti che coinvolgerà circa 300 persone provenienti da UBI.