Internazionalizzazione delle imprese, accordo tra Campania e Ohio

Congresso a Milano, obiettivo definire un'alleanza strategica verso mercati chiave per le aziende campane

212

Una collaborazione strategica tra la Regione Campania e lo Stato dell’Ohio, per favorire l’internazionalizzazione delle imprese campane. Sarà questo il focus dell’evento in programma domani, alle 9.45, presso lo Spazio Campania di Milano, in Piazza Fontana. A giocare il ruolo di ospiti d’eccezione, gli esperti di Jobs Ohio, l’agenzia statale con sede nella capitale Columbus, che gioca un ruolo di primo piano nell’attirare aziende da tutto il mondo nello Stato del Midwest, oggi diventato uno dei piu’ vibranti poli globali per l’innovazione e le imprese digitali, grazie anche a una politica fatta di incentivi fiscali e sinergie col sistema della ricerca. L’incontro, propedeutico al varo di protocollo d’intesa istituzionale, sara’ aperto dall’intervento di Tim Sweeney, Sector Director Advanced Manufacturing and Aerospace di Jobs Ohio, che illustrera’ i benefici e le opportunita’ offerti alla Regione Campania e ai suoi cluster di eccellenza industriale. Gli fara’ eco la collega Valentina Iaskina, che si concentrera’ sul settore del Fintech, che vede sulla frontiera non poche imprese e imprenditori campani.

Sempre di finanza digitale ed espansione all’estero parlera’ Sergio Zocchi, Presidente di Italia Fintech. “Le dimensioni, gli attori e le alleanze per crescere all’estero” sara’ il tema del primo workshop della giornata, con gli interventi di specialisti quali Romano Stasi, Segretario generale Consorzio ABILAB, Teresa Spada, Responsabile ABI per il Fintech Innovation e Roberto Lorini, Fintech Leader di Price Waterhouse Cooper Italia. Temi che saranno ripresi nel successivo “Focus imprese”, con i contributi della startup Credimi, col suo Presidente Ignazio Rocco di Torrepadula, di Layla Pavone, Presidente dell’incubatore milanese Digital Magics e del Ceo di Mobysign, Antonio Bonsignore.

Seguirà una presentazione dei cluster e dei poli tecnologici campani.
La mattinata di lavori si avviera’ alla conclusione con un altro workshop su “I servizi e le competenze per accompagnare le imprese che vogliono internazionalizzare negli Stati Uniti”, con gli interventi del manager di Simest Marco Rosati, di Andrea Fantozzi , Partner di Prager Metis e Gianluca Focaccia, Partner di Ernst Young Italia.

“Perche’ investire in Ohio. Cosa offriamo alle imprese. Le opportunita’ per i cluster del food, dell’automotive e del life science” sara’ il titolo del contributo fornito in chiusura da Alina Harastasanu, Senior Manager European Business Development di JobsOhio, prima di una conferenza stampa dedicata ai prossimi accordi istituzionali sul tema.
L’evento nasce a seguito delle azioni del consigliere Nicola Caputo che, nell’ambito della sua delega all’internazionalizzazione, dopo Dubai, sta continuando a definire alleanze strategiche verso mercati chiave per le imprese campane, come l’Ohio, che – per similarita’ strutturali e per il piano di incentivi che offre – rappresenta una reale opportunita’ per il sistema campano.