Il debito italiano “vola” al 138% del Pil

L'Eurostat sottolinea come l'Italia sia tra i tre Paesi che hanno avuto il rialzo maggiore sul trimestre (+2%, dopo Cipro con +6,4% e la Grecia con +2,7%)

259

Nel secondo trimestre del 2019 il debito italiano è schizzato al 138% del Pil, dal 136,6% del primo trimestre. Lo rende noto Eurostat, sottolineando come l’Italia sia tra i tre Paesi che hanno avuto il rialzo maggiore sul trimestre (+2%, dopo Cipro con +6,4% e la Grecia con +2,7%). Inoltre quello italiano resta il secondo debito più alto della Ue dopo la Grecia (180,2%). Tra i debiti più bassi l’Eurostat segnala quello dell’Estonia (9.3%), del Lussemburgo (20.3%) e della Bulgaria (20.4%).