Financial Times: l’Italia rischia la recessione tecnica a causa del virus

Intanto sono diversi i Paesi che stanno sconsigliando i viaggi nel nostro Paese: allarme nel settore del turismo

231

Italia a rischio recessione tecnica a causa degli effetti del coronavirus sull’economia. E’ l’allarme lanciato dagli esperti secondo un articolo del Financial Times.

Se, dopo il -0,3% segnato nell’ultimo trimestre del 2019, il pil italiano dovesse subire una nuova contrazione nel primo trimestre sotto il peso dell’emergenza, il paese entrerebbe tecnicamente in recessione, segnando due trimestri consecutivi sotto segno ‘meno’.
“Il colpo del primo trimestre alla Cina a causa del coronavirus porterà probabilmente ulteriore debolezza all’economia italiana”, trainata dal settore manifatturiero, afferma Nadia Gharbi, economista a Pictet Wealth Management. Non solo, i casi di virus diagnosticati sono concentrati nelle ricche regioni della Lombardia e del Veneto, che da sole rappresentano circa un terzo del pil nazionale.
Il rischio riguarda anche il settore turistico: “attenzione ai viaggi in Italia” è il messaggio che alcuni Paesi hanno iniziato a diffondere tra i propri cittadini a causa dell’emergenza coronavirus. Dalla Serbia a Israele, passando per la Croazia e l’Irlanda sono diversi i Paesi che stanno sconsigliando i viaggi nel nostro Paese. “Fino a quando l’attuale situazione sanitaria non si sarà normalizzata” il ministero degli Esteri serbo consiglia ai propri cittadini di non recarsi in Italia e ha intensificato i controlli ai valichi di frontiera per prevenire il rischio di contagio all’interno del proprio territorio.