Crisi politica e debito pubblico, Fitch conferma il rating dell’Italia a BBB

255

L’outlook negativo dell’Italia riflette «l’alto livello del debito pubblico», una crescita debole e «la crescente incertezza» legata all’attuale dinamica politica. Lo afferma Fitch in una nota. Inoltre l’agenzia di rating prevede per l’Italia un pil in crescita quest’anno dello 0,1%, in rallentamento rispetto al +0,9% del 2018. Lo afferma l’agenzia di rating in una nota, stimando per il 2020 una crescita dello 0,5%. Per il 2021 è atteso invece un pil in aumento dello 0,4%. Sul fronte del debito pubblico, Fitch prevede salga al 134,7% del pil nel 2021 dal 132,2% del 2018.