Confcommercio parla già al nuovo Governo: disinnescare l’aumento dell’Iva

221

Fare presto e bene per disinnescare il rischio degli aumenti Iva, ridurre il cuneo sul costo del lavoro e procedere alla riforma dell’Irpef, dare impulso agli investimenti in innovazione ed infrastrutture. Sono le priorita’ indicate da Confcommercio, nell’augurare buon lavoro al Presidente Conte ed ai ministri del nuovo Governo. “Nell’attesa di conoscere il programma sulla cui base il presidente Conte richiedera’ la fiducia del Parlamento – si legge in una nota – Confcommercio sottolinea la necessita’ che si faccia presto e bene. Presto, perche’ i tempi per la predisposizione della legge di bilancio sono ormai strettissimi. Bene, perche’ lo scenario economico internazionale – tra tensioni commerciali, Brexit e recessione tecnica in Germania – preoccupa fortemente ed i suoi contraccolpi rischiano di essere particolarmente pesanti per il nostro Paese, la cui economia gia’ registra il ‘fermo macchine’ della crescita zero”.