Capodanno 2019 da tutto esaurito nelle località montane d’Italia

Le regioni con le migliori aspettative sono Valle d’Aosta e Trentino Alto-Adige, interessanti risultati attesi anche per l’Umbria e la Toscana

289

Il mercato di Capodanno si conferma tra i più dinamici per il turismo ricettivo italiano. Per il ponte della notte di San Silvestro (28 dicembre 2019 – 1 gennaio 2020) risulta già prenotato l’83% delle strutture ricettive disponibili online. A trainare sono soprattutto le destinazioni di montagna, dove si registrano tassi d’occupazione del 98%. E’ quanto emerge dal consueto monitoraggio condotto sulle principali On Line Travel Agency italiane da Cst per Assoturismo Confesercenti. Le regioni con le migliori aspettative sono quindi quelle caratterizzate dalla montagna: Valle d’Aosta e Trentino Alto-Adige, in particolare, sono proiettate verso il “tutto esaurito”. Interessanti risultati sono attesi anche per l’Umbria (95%) e la Toscana (91%), mentre ad eccezione di alcune regioni del Sud Italia le rimanenti aree presentano tassi di occupazione superiori all’80%.