Borse, apertura 2020 di segno positivo: occhi sull’accordo Usa-Cina

Tutte le principali piazze continentali sono in aumento, compresa Londra, in attesa di sviluppi sulla Brexit. In rialzo anche Piazza Affari

302

Apertura sostanzialmente positiva per i listini del Vecchio Continente nella prima seduta del 2020: in un clima ancora festivo, tutte le principali piazze continentali sono in aumento, compresa Londra, in attesa di sviluppi sulla Brexit. In rialzo anche Piazza Affari, sebbene lo spread sia in rialzo a 164 punti, dai 160 dell’ultima seduta del 2019. Il listino milanese veva ceduto l’1% nell’ultima giornata del 2019, ma ha chiuso l’anno con un rialzo del 28,2% e una capitalizzazione salita del 20,1% a 651 miliardi di euro, il 36,8% del Pil.
I temi su cui si concentrano gli investitori sono gli stessi del finale dell’anno appena concluso, a partire dalle discussioni sul trade: il 15 gennaio Stati Uniti e Cina dovrebbero firmare l’accordo per la «fase uno» dell’intesa sul trade, ma Washington e Pechino non sono nuove a rovesciamenti di fronte dell’ultimo minuto. Attenzione anche per il Caixin Pmi Manifatturiero cinese e sul sentiment dei direttori di acquisti delle aziende europee.

(sole24ore.com)