Borsa italiana, Milano chiude in ribasso: S&P taglia le stime di crescita

L'indice Ftse Mib di Piazza Affari chiude a -0,53% a quota 21.080 punti

259

Seduta in rosso per Borsa Italiana. Milano rimane in negativo per tutto il giorno e alla fine l’indice Ftse Mib di Piazza Affari chiude a -0,53% a quota 21.080 punti. Sulla scia della virata di Wall Street (Dow Jones da +0,40% a -0,08%), chiudono male anche le altre Borse europee: Parigi -0,11%, Francoforte -0,06% e Madrid -0,60%.Unica eccezione Londra che guadagna lo 0,57%. Spread tra Btp e bund tedeschi in rialzo a 254 punti col rendimento del decennale italiano al 2,48%.

A Piazza Affari acquisti su Juventus (+1,65%), Buzzi Unicem (+1,22%) e Leonardo (+1,14%). Vendite invece su Fca (-1,79%), dopo lo sprint di ieri dovuto alle voci su un possibile interesse di Renault. Segno meno anche per il comparto bancario con Unicredit (-1,7%), Banco Bpm (-1,99%), Ubi Banca (-1,19%) e Bper Banca (-0,33%).

S&P TAGLIA PIL ITALIA – Anche S&P Global taglia le stime di crescita dell’Italia. Nel 2019, si legge in un report dedicato all’Eurozona, l’aumento del Pil italiano è stato rivisto allo 0,1% dallo 0,7% previsto a dicembre, con il nostro Paese che si conferma fanalino di coda dell’area euro. Nel 2020, inoltre, la crescita si fermerà allo 0,6%, in calo rispetto allo 0,9% previsto a dicembre. In frenata tutta l’Eurozona, la cui crescita nel 2019 è stata rivista al ribasso dall’1,6% all’1,1%, a causa soprattutto del rallentamento di Germania e Italia.

PIENO ASTA BTP – Il Tesoro ha assegnato tutti i 6,5 miliardi di euro di Btp a medio-lungo termine offerti in asta, ma il tasso sulla scadenza a 5 anni ha segnato un deciso rialzo all’1,71% dall’1,59% del collocamento precedente. Il tasso sul Btp a 10 anni è invece calato al 2,61% dal 2,81%. La domanda complessiva per i Btp ha superato gli 8,7 miliardi. Venduti anche Ccteu per un miliardo di euro al tasso dell’1,83%

ESSILORLUXOTTICA – Alla Borsa di Parigi EssilorLuxottica cede il 2,6%, toccando i minimi a 95,9 euro dopo la mossa della Delfin di Leonardo del Vecchio, che ha chiesto l’arbitrato per accertare le violazioni dell’accordo di integrazione tra Luxottica ed Essilor.

WALL STREET – Wall Street rallenta e gira in territorio negativo. Il Dow Jones perde lo 0,08% a 25.605,31 punti, il Nasdaq cede lo 0,17% a 7.630,11 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,12% a 2.802,19 punti.

BORSE ASIATICHE – Le Borse asiatiche chiudono in calo in scia con la contrazione del mercato azionario Usa e con i timori degli investitori per un rallentamento dell’economia. In netto ribasso Tokyo (-1,61%) con lo yen in apprezzamento sul dollaro, a un livello di poco superiore a 110, e a 123,80 sull’euro. In rosso anche Shanghai (-0,98%), Shenzhen (-0,92%) e Seul (-0,82%). In controtendenza Hong Kong (+0,18%) e Mumbai (+0,61%).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here