Auto, produzione italiana ancora in calo

318

La produzione dell’industria automotive italiana ha registrato a novembre un calo del 4,2%, con un segno negativo, il diciassettesimo consecutivo, che perdura dal mese di luglio 2018. Nei primi undici mesi del 2019 la variazione tendenziale è -9,5%. Sono i dati preliminari dell’Anfia. A novembre la produzione domestica di auto in Italia registra nuovamente una contrazione, ma per la prima volta da inizio 2019, non a doppia cifra, riducendosi del 2%,in un mese che ha contato un giorno lavorativo in meno rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (20 contro 21 giorni) e si confronta con un novembre 2018 particolarmente negativo, in flessione del 27% rispetto a novembre 2017, la più pesante del 2018. Da inizio anno, la produzione di autovetture risulta comunque in pesante ribasso: -20% rispetto allo stesso periodo del 2018. «Sul trend negativo della produzione industriale in Italia pesa anche la flessione ininterrotta della produzione del settore automotive nel suo insieme, di cui tuttavia il comparto della fabbricazione di autoveicoli presenta un aumento dell’indice (+1,8%) dopo 16 cali mensili consecutivi nel contesto di una congiuntura economica che, pure, presenta segnali positivi in termini di occupazione e incremento del reddito disponibile delle famiglie consumatrici», spiega Gianmarco Giorda, direttore dell’Anfia.