Alitalia, Lufthansa scende in campo per una partnership

La mossa del colosso tedesco (tra i big di Star Alliance) in funzione anti Delta, la compagnia americana che fa parte, come l'aviolinea italiana, dell'alleanza Skyteam

196

Lufthansa scende in campo nella partita Alitalia. E lo ha fatto inviando una lettera alle Ferrovie nella quale si dice pronta, coerentemente a quanto ha sempre detto e ribadito a più riprese a una partnership industriale senza però prevedere un intervento nel capitale. Ne dà notizia adnkronos.com. Nella missiva, infatti, si parla di una “forte partnership di integrazione” tra Alitalia e Lufthansa. Una mossa, questa, che viene letta in funzione anti Delta, la compagnia americana che fa parte, come l’aviolinea italiana, dell’alleanza Skyteam mentre Lufthansa è tra i big di Star Alliance.

Si tratta ora di vedere come questo elemento nuovo possa, eventualmente, delineare nuovi scenari per il futuro di Alitalia. Fatto sta, però, che Lufthansa non intendere investire nell’equity, mentre Delta ha confermato il suo impegno per l’acquisizione di una quota del 10% per un corrispettivo intorno ai 100 milioni, della newco con cui decollerà la nuova Alitalia. Lufthansa, inoltre, si è sempre detta interessata a un’Alitalia ristrutturata e, soprattutto, un diverso tipo di coinvolgimento, potrebbe avvenire senza la presenza dello Stato nelle compagine azionaria. Il termine rimane quello del 15 ottobre per la presentazione dell’offerta. E oggi il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli lo ha ribadito, puntualizzando anche che “se ho autorizzato questa proroga, significa che quella scadenza ce la possiamo permettere”. Una risposta, questa, a chi gli chiedeva, a margine di un’audizione alla Camera, di problemi di cassa di Alitalia. Secondo indiscrezioni, infatti, la previsione sarebbe quella di arrivare a fine anno con circa 150-200 milioni in cassa. Di qui, i rumors su un possibile nuovo prestito di circa 350 milioni.

(adkronos.com)