Take away e cibi pronti, l’Italia si “allontana” dalla tradizione

Quasi 40mila imprese, settore in continua crescita: Roma, Napoli e Milano sono i territori che concentrano il maggior numero di attività

177

Take away e cibi pronti in Italia. 37.966 imprese, +1% in un anno, circa 112 mila addetti rispetto ai 109 mila dello scorso anno, +3%, sono i numeri del settore in Italia. Roma (3 mila imprese, +1%), Napoli (1.977, +0,4%) e Milano (1.922, +2%) sono i territori che concentrano il maggior numero di attivita’ seguite da Torino (1.534), Bologna (839), Catania (836), Bari (809), Brescia (804).
Lodi (116 imprese, +8%), L’Aquila (169 imprese, +7%), Genova (768, +7%), Prato (134, +6%) i territori che crescono di piu’. Business da 1,3 miliardi in Lombardia su 5,5 miliardi in Italia per piatti pronti e take away. Tra le regioni prima l’Emilia Romagna con 1,5 miliardi, seconda la Lombardia e terzo il Lazio con 840 milioni.