Chiusura Rai Movie e Rai Premium, Margiotta: “Mi auguro si faccia retromarcia”

218

Continua a fare rumore la scelta della Rai di chiudere Rai Movie e Rai Premium. Dopo la forte reazione sui social ha voluto manifestare il suo dissenso anche  il componente Pd della Vigilanza Rai, senatore Salvatore Margiotta, che in una nota ha commentato: “La Rai del cambiamento vuole chiudere Rai Movie e Rai Premium per declinarli in due canali, dal sapore reazionario e retrogado, ‘al femminile’ e ‘al maschile’. Qualcuno dovrebbe spiegare ai geni, attualmente nella stanza dei bottoni, che le donne non guardano soltanto televendite, programmi di cucina e telenovelas. Nessuno mette in discussione la necessità di razionalizzare o anche, a volte, di sopprimere strutture che fanno pochi ascolti ma iniziare dal Cinema, da un canale che ha un pubblico affezionato e fidelizzato, che fa incassi pubblicitari molto superiori ai costi di gestione ed esprime cultura, è l’esatto contrario dell’essenza stessa del Servizio pubblico. Non è pensabile che da domani per vedere un bel film in tv si debba pagare. La Rai così viene meno al suo ruolo principale che è anche quello di valorizzare, promuovere e tutelare il cinema gratuito per tutti. Ma questo è un governo che ha paura della cultura, dell’informazione e dell’approfondimento. È  un governo che vuole addormentare le coscienze e che pretende che le donne se ne stiano a casa a occuparsi di figli e a guardare le telenovelas. Mi auguro che i vertici Rai tornino sui loro passi perchè così fanno solo un danno alla principale azienda culturale del Paese. Si tratta di una scelta incomprensibile e autolesionista”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here