Virus cinese, salgono a 9 le vittime: allarme su ulteriore diffusione

I casi accertati in tutto il Paese sono 440: in calo Europa e Wall Street, Tokyo apre all'insegna della cautela

273

Salgono a 9 le vittime del nuovo coronavirus in Cina mentre i casi accertati in tutto il Paese sono 440. Lo ha detto il vice ministro della Commissione nazionale per la salute Li Bin in una conferenza stampa.  Il nuovo virus, con focolaio nella città cinese di Wuhan, è stato individuato anche in altri Paesi asiatici (Thailandia, Corea del Sud, Giappone e Taiwan) mentre gli Stati Uniti hanno confermato ieri il primo caso . Rafforzati i controlli negli aeroporti, anche quelli italiani.

“C’è la possibilità di una mutazione virale e di una ulteriore diffusione della malattia”, ha avvertito il vice ministro cinese. La Commissione sanitaria nazionale cinese ha annunciato misure straordinarie per contenere la diffusione del virus, mentre centinaia di persone sono in viaggio in Cina per le festività dell”anno lunare.

Il Comitato d’emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità si riunirà questa mattina a Ginevra per valutare la portata dell’epidemia del virus simile alla Sars che tra il 2002 e il 2003, uccise quasi 800 persone. Il virus contagia anche le Borse: in calo Europa e Wall Street, Tokyo apre all’insegna della cautela.