Virus cinese, primo caso negli Usa: allarme anche in Italia

Sarebbe stato registrato nello Stato di Washington secondo la Cnn: giovedì a Fiumicino cordone sanitario ad attendere il volo proveniente dalla Cina

238

Le autorità sanitarie degli Stati Uniti si apprestano ad annunciare il primo caso in America del nuovo coronavirus, riferisce la Cnn. Sarebbe stato registrato nello Stato di Washington, stando ad una fonte federale citata dalla Cnn. Il Cdc (US Centers for Disease Control and Prevention) annuncerà il caso nelle prossime ore, stando alla Cnn, che cita una fonte esterna al Cdc. Anche il New York Times scrive di una persona nello Stato di Washington contagiata dal virus, il primo caso confermato negli Usa. Il paziente, che era stato ricoverato per polmonite la scorsa settimana, era stato di recente a Wuhan, la città cinese considerata l’epicentro della diffusione del virus. Aumentano intanto anche i casi delle persone contagiate: ce ne sono 77 nuovi, portando a 291 il totale.

Intanto è allarme anche in Italia: ci sarà un mezzo della Croce Rossa con personale sanitario e una camera IsoArk per il contenimento del rischio infettivo ad attendere giovedì all’aeroporto di Fiumicino il volo della China Southern Airlines proveniente da Wuhan, la città cinese epicentro del focolaio di nuovo coronavirus. E’ quanto si legge in una comunicazione dell’Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera (dipendente dal Ministero della Salute) che l’Adnkronos ha potuto visionare.