Terrore a Venezia, nave da crociera rischia di finire contro la banchina vicino a Piazza San Marco

203

Ancora paura a Venezia: una nave da crociera della Costa ha rischiato di finire contro una banchina all’altezza di Riva 7 Martiri, vicino piazza San Marco. Erano passate da poco le 18 di domenica e pioveva a dirotto, sulla città si era scatenato un temporale furioso, con raffiche di vento così violente che sembravano presagire l’ingresso di una tromba d’aria dal mare. Proprio in quel momento, dal porto usciva la Costa Deliziosa. Aveva appena navigato il canale della Giudecca e si trovava in bacino di San Marco quando per la pioggia e il vento ha quasi speronato i vaporetti che stavano transitando e uno yacht. Ma soprattutto il gigante del mare (la Deliziosa ha un tonnellaggio di quasi 93 mila tonnellate, è lunga 294 metri e ospita 3.700 persone tra passeggeri ed equipaggio) sembrava stesse dirigendosi verso Riva 7 Martiri. Intanto, a Venezia, dove la procura ora aprirà un’inchiesta, impazzano le polemiche. Da anni tutti chiedono di allontanare le crociere dal centro storico ed è ancora fresca la paura per la sfiorata tragedia del 2 giugno. A complicare la situazione: la politica con il braccio di ferro in corso tra Comune di Venezia e il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli sul tracciato alternativo da far percorrere alle navi. Comune, Regione e Autorità portuale spingono per l’adeguamento del canale Vittorio Emanuele, attualmente usato dalle imbarcazioni dirette al porto commerciale e perché si adeguino tre banchine della prima zona industriale di Marghera in modo da ormeggiarvi le crociere più grandi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here