Riammesso l’emendamento sul taglio dell’Iva sugli assorbenti

La decisione della commissione Finanze della Camera

255

La commissione Finanze della Camera ha riammesso l’emendamento al dl fisco che chiede di tagliare l’Iva sugli assorbenti dal 22 per cento al 10 per cento. L’emendamento, a prima firmataria Laura Boldrini, è presentato da 32 deputate di maggioranza e opposizione. E’ quanto è stato deciso in occasione della presentazione dei ricorsi dopo il vaglio di ammissibilità.

Intanto sulla manvra il Pd al Senato sta lavorando sulla “plastic tax e la questione delle auto aziendali”, in modo che siano ancor più orientate “in direzione della crescita, di un nuovo modello di sviluppo e di una reale riconversione verde e non siano percepite come un appesantimento fiscale”. Lo spiega una nota dei dem su un incontro, avvenuto in mattinata, dei senatori Pd con il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. “C’è stata un ampia condivisione della struttura e dell’impostazione” della manovra. “La sterilizzazione dell’aumento dell’Iva – viene ricordato – una manovra che aiuta famiglie e lavoratori, la scelta di non aumentare, ma anzi di diminuire la pressione fiscale (come ha enunciato la Corte dei Conti in audizione proprio al Senato), una impostazione green che fa di investimenti e riconversione ambientale un volano di crescita e sviluppo per le imprese. Questi i capisaldi”.

(ansa.it)