Ragazza di 19 anni morta in discoteca: ipotesi alcol e droga

230

Tragedia in discoteca nella provincia di Firenze. La 19enne  Erika Lucchesi, di Livorno, è morta questa notte in un locale notturno di Sovigliana, frazione di Vinci, durante una serata in discoteca. Il locale è stato posto sotto sequestro dai carabinieri, che stanno procedendo insieme all’ispettorato del lavoro. Sul posto anche il magistrato Fabio Di Vizio della procura fiorentina. A quanto si apprende, la ragazza avrebbe accusato un malore intorno alle 4.15. Al momento l’ipotesi più probabile è che la giovane avesse assunto alcol e droghe. Sul posto sono arrivati anche i genitori della ragazza: la madre si è sentita male ed è stata soccorsa dai sanitari del 118.

La richiesta di soccorso per il malore della ragazza è arrivata alle ore 4,13 di questa mattina al 118. Purtroppo i soccorsi sono stati vani. Le forze dell’ordine hanno già sentito gli amici della 19enne per ricostruire lo svolgimento della serata in discoteca. Le indagini dei carabinieri del nucleo investigativo di Firenze intanto sono orientate a capire chi avrebbe venduto o ceduto la droga alla ragazza.

La morte della 19enne studentessa livornese, Erika Lucchesi, è avvenuta nella discoteca Mind Club, in viale Palmiro Togliatti, a Sovigliana di Vinci (Firenze), dove ieri sera era in corso un evento celebrativo del Jaiss, locale di culto della musica techno a livello italiano tra gli anni ’80 e ’90. La discoteca è stata posta sotto sequestro dai carabinieri, che stanno procedendo alle indagini insieme all’ispettorato del lavoro. Gli accertamenti dei militari dell’Arma, coordinati dal pm Fabio Di Vizio, sono volti a capire le sostanze che hanno provocato la morte per overdose della 19enne. Si cerca di capire se ha assunto insieme ad alcol anche droghe come la cocaina mescolate con eventuali sostanze sintetiche. Un anno fa la questura di Firenze dispose la sospensione dell’attività della discoteca per 15 giorni perchè le forze dell’ordine avevano accertato lo spaccio di sostanze stupefacenti.