Proteste inutili: Tirrenia chiude la rotta Napoli-Catania

Secondo l'Adsp del mar Tirreno Centrale, si tratta di una decisione che arreca danno al tessuto economico regionale ed alla rete dei collegamenti marittimi meridionali

227

Le proteste dei lavoratori dei giorni scorsi non sono servite, perché senza alcuna comunicazione preventiva, ed anzi in contraddizione rispetto a quanto affermato in una recente riunione tenutasi a Napoli presso l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Tirrenia ha sospeso il collegamento di autostrada del mare tra i porti di Napoli e Catania.

Pietro Spirito, presidente della Adsp del mar Tirreno Centrale, afferma (come riporta ildenaro.it) che “si tratta di una decisione che arreca danno al tessuto economico regionale ed alla rete dei collegamenti marittimi meridionali. Accanto alla già annunciata decisione di chiudere la sede partenopea della società, questa iniziativa genera un effetto di deterioramento competitivo che si trasmette ad altri soggetti della comunità portuale. L’Autorità continuerà a vigilare avendo come obiettivo il miglior utilizzo delle infrastrutture portuali, per lo sviluppo dei traffici e dell’occupazione”.

Leggi anche: https://www.jpress.it/lavoroenorme/tirrenia-i-dipendenti-protestano-davanti-al-ministero-dei-trasporti/
https://www.jpress.it/lavoroenorme/tirrenia-via-da-napoli-sciopero-il-13-marzo-misura-pretestuosa-e-provocatoria/