Morti da eventi climatici, Italia al sesto posto nel mondo

Lo rileva il Climate Risk Index 2020, lo studio annuale realizzato da Germanwatch relativo agli ultimi dieci anni: il Giappone il paese più colpito

258

Negli ultimi dieci anni l’Italia è stata il sesto paese al mondo per morti da eventi climatici estremi. Un dato che dimostra tutta la fragilità del Belpaese e pone l’accento su come le condizioni meteorologiche estreme, legate ai cambiamenti climatici, stiano colpendo non solo i paesi più poveri come Myanmar e Haiti, ma anche alcuni dei paesi più ricchi del mondo. E’ il Giappone il paese più colpito dagli eventi meteorologici estremi, seguito da Filippine, Germania, Madagascar, India, Sri Lanka, Kenya, Ruanda, Canada e Fiji. Lo rileva il Climate Risk Index 2020, lo studio annuale realizzato da Germanwatch che calcola in quale misura i Paesi del mondo sono stati colpiti da eventi climatici estremi (tempeste, inondazioni, ondate di calore) e li classifica in base alla loro vulnerabilità a tali.