«Oggi rivendichiamo alcuni risultati che abbiamo ottenuto nel rapporto con il governo e il parlamento, questo rappresenta un elemento di coerenza, la nostra funzione in questi anni non è stata solo quella di rivendicare dei diritti ma di fare delle proposte».

Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurzio Landini, chiudendo il convegno “Lavoro&Sviluppo. Le proposte del sindacato per una politica industriale delle infrastrutture”, promosso da Fillea Cgil.

«Uno dei problemi che abbiamo non è solo quello relativo al fatto di costruire le infrastrutture ma costruire un sistema industriale che sia all’altezza di ridisegnare un nuovo modello – ha aggiunto -. Oggi il nostro problema non è discutere su quanti posti di Lavoro perdiamo ma ragionare su quanti posti di lavoro bisogna creare, non debbo ragionare in termini di riduzione del danno. Il ragionamento oggi è “come insieme progettiamo”. L’obiettivo centrale è creare Lavoro, ci saranno attività lavorative che noi nemmeno immaginiamo».
Fonte: Italpress