La Sagat investe 3,5 milioni di euro per il restyling dell’aeroporto di Torino
Dal 2006, anno in cui lo scalo torinese di Caselle fu completamente ricostruito per i Giochi olimpici invernali, l’aeroporto Sandro Pertini non aveva più ricevuto interventi di restyling incisivi. Oggi, a 13 anni di distanza, la Sagat ha inaugurato la nuova area arrivi, che è stata completamente ammodernata. Negli ultimi anni, quello che era il biglietto da visita di Torino, ovvero l’area dove i turisti arrivano da tutto il mondo, ricordava più una stazione ferroviaria periferica, che un aeroporto. Da oggi non è più così, l’area arrivi è stata infatti riqualificata e si presenta arricchita di nuovi servizi e spazi commerciali per un totale di 4.455 metri quadri. La superficie dell’area pubblica e’ stata ampliata del 21% e valorizzata da una spaziosa e accogliente piazza attrezzata con sedute di design. La riqualificazione ha interessato anche gli uffici e i servizi doganali, gli sportelli lost&found e oggetti smarriti. L’accesso esterno è migliorato grazie alla sostituzione integrale della facciata-vetrata, che ora incrementa la luminosità naturale degli ambienti. Si riduce inoltre l’impatto ambientale dell’infrastruttura, grazie alle 650 nuove lampade a tecnologia led di ultima generazione riducono i consumi elettrici del 70% rispetto a lampade tradizionali.