La ricerca: il 6% dei giovani è vittima di cyberbullismo

I dati della ricerca, realizzata su un campione rappresentativo di circa 1000 ragazze e ragazzi dai 9 ai 17 anni

201

Circa il 6% dei ragazzi di età compresa tra i 9 e i 17 anni sono stati vittime di cyberbullismo nell’ultimo anno, mentre il 19% di loro ha assistito almeno ad un episodio di discriminazione online. Sono i dati che emergono dall’indagine “EU Kids Online 2017” realizzata dal Centro di ricerca sui media e la comunicazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore in collaborazione con il Miur. I dati della ricerca, realizzata su un campione rappresentativo di circa 1000 ragazze e ragazzi dai 9 ai 17 anni, sono stati presentati dal ministro dell’Istruzione Marco Bussetti durante un’audizione parlamentare nell’ambito dell’indagine conoscitiva su bullismo e cyberbullismo.

Dall’indagine si evince inoltre che è ancora alto il numero di ragazzi che sono indifferenti ai rischi di internet: sono infatti circa il 35% coloro che ignorano il problema sperando si risolva da solo; solo il 10% modifica le proprie impostazioni di privacy in seguito a un’esperienza negativa. Più bassa ancora, solo il 2%, la percentuale di coloro che segnalano contenuti o contatti inappropriati ai gestori delle piattaforme. E se i giovani decidono di rivolgersi a qualcuno, sono indirizzati prevalentemente verso i propri ad amici (47%) o genitori (38%).