Incidente sul lavoro in Lombardia, morti 4 operai

Sono annegati in una vasca di un'azienda agricola di Arena Po, nel pavese

214

Grave incidente sul lavoro in Lombardia. Quattro operai sono morti annegati in una vasca di un’azienda agricola di Arena Po, nel pavese. I vigili del Fuoco stanno procedendo allo svuotamento della vasca per agevolare le operazioni di recupero dei corpi. Da stabilire la dinamica dell’incidente. Sul posto i carabinieri.

“E’ una tragedia agghiacciante che ci lascia tutti sgomenti e senza parole la morte di 4 operai in un’azienda agricola nel Pavese. E’ davvero una sconfitta per tutti”. Lo scrive su twitter la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, commentando a caldo la notizia della morte di 4 operai annegati ad Arena Po. “La sicurezza sul lavoro e’ una priorita’, una vera emergenza nazionale che il nuovo Governo deve affrontare insieme alle parti sociali con urgenza e con provvedimenti straordinari”, aggiunge la leader Cisl.
Le vittime, tutte di origini indiane, sono due fratelli di 47 e 45 anni, Prem e Tarsem Singh, che erano i titolari dell’azienda (un allevamento di bovini), e due dipendenti di 29 e 28 anni. Secondo una prima ricostruzione, in attesa di conferma, uno dei quattro sarebbe caduto accidentalmente nella vasca, particolarmente profonda. Gli altri tre sarebbero poi a loro volta caduti e morti nella vasca, nel vano tentativo di salvare il loro connazionale. Sul posto, oltre ai tecnici della Asst, sono arrivati alcuni familiari delle vittime.
Il neo-ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, ha assicurato che “il governo si impegnerà al massimo nel contrasto alle morti sul lavoro. La prossima settimana con Inail e Inl aprirò un tavolo per avviare il piano straordinario di prevenzione e sicurezza già inserito nel programma di governo. È mia intenzione coinvolgere anche le parti sociali e gli attori istituzionali della sicurezza sul lavoro. È necessario che le norme sulla prevenzione degli infortuni siano rispettate e osservate”.