Il bollettino: meno di 60mila attualmente positivi, 130 vittime

Rilevati 652 tamponi positivi, la maggior parte sono in Lombardia con 293

31

Le persone attualmente positive al coronavirus Sars-Cov-2 sono scese sotto le 60mila unità: non succedeva dal 26 marzo. Dei 652 tamponi positivi rilevati ieri, la maggior parte sono in Lombardia, con 293 nuovi positivi (il 44,9% dei nuovi contagi).
Tra le altre regioni più colpite dal coronavirus, l’incremento di casi è di 87 casi in Piemonte, 53 in Emilia Romagna, di 21 in Veneto, di 35 in Toscana, di 45 in Liguria. In terapia intensiva si trovano oggi 595 persone, 45 meno di giovedì. Sono ancora ricoverate con sintomi 8957 persone, 312 meno del giorno precedente. In isolamento domiciliare 49770 persone. Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 130 persone, arrivando a un totale di decessi 32616. I guariti raggiungono quota 136720, per un aumento in 24 ore di 2160 unità. Il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 1638 unità (giovedì erano stati 1792): eseguiti 75380 tamponi. Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 115,6 tamponi fatti, lo 0,9%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 1,1%.