L’autorità antitrust europea potrebbe anticipare il via libera alla fusione tra Fca e Psa. Secondo fonti finanziarie avrebbe giudicato positivamente le proposte presentate da Fca e Psa. Le due aziende non commentano l’indiscrezione. L’approvazione era attesa – secondo quanto aveva riferito l’autorità europea – entro il 2 febbraio. Il piano, una fusione del valore di 38 miliardi di dollari, darebbe vita a un nuovo gruppo automobilistico quarto in classifica per produzione a livello globale . In borsa, in un mercato in forte calo, il titolo Fca è salito dell’1,5%.

La Commissione Ue «non commenta» le indiscrezioni su un possibile via libera anticipato alla fusione tra Fca e Psa e ricorda che «il termine provvisorio» per la decisione «è il 2 febbraio». Così una portavoce dell’esecutivo comunitario. Fonti europee ricordano comunque che ogni indagine antitrust segue un percorso a sé e non è possibile escludere quindi che la decisione possa arrivare con qualche giorno di anticipo sui termini previsti.
Fonte: Corriere.it